NATURALMENTE VOLONTARI!

Il progetto Naturalmente Volontari!, finanziato dalla Regione Veneto, coinvolgerà 6 province del Veneto tra le quali anche Vicenza, l’obiettivo è quello di dare uno slancio al volontariato ambientale, fondato su l’ambientalismo scientifico, creando un una maggiore consapevolezza nei cittadini affinché capiscano quanto la valorizzazione dell’ambiente sia determinante per la tutela della salute e del benessere dell’intera società.

Ci si propone di promuovere tra le giovani generazioni e le aziende del territorio la cultura del volontariato, favorendone la pratica, in forma singola o organizzata, attraverso iniziative di citizen science che prevedono la partecipazione attiva dei cittadini nella raccolta di dati/segnalazioni/informazioni utili ad approfondire le conoscenze sui problemi ambientali dei territori, per individuare e implementare soluzioni idonee alla loro risoluzione o mitigazione.
Il fine ultimo è la formazione di nuove generazioni di cittadini responsabili in grado di contribuire attivamente alla conoscenza, allo studio e alla protezione dell’ambiente, del territorio e più in generale dei beni comuni. Questo nella convinzione che la scienza dovrebbe essere parte della nostra cultura condivisa.
Il progetto contribuisce all’implementazione delle politiche regionali e nazionali ed europee in materia di volontariato, cittadinanza attiva e salvaguardia dell’ambiente tra cui: i piani di sviluppo regionali in materia di ambiente; la Strategia UE per la Gioventù; la Risoluzione del Parlamento Europeo del 27 ottobre 2016 sul servizio volontario europeo e la promozione del volontariato in Europa (2016/2872 RSP); la Raccomandazione del Consiglio, del 20 dicembre 2012, sulla convalida dell’apprendimento non formale e informale; la Direttiva Europea Marine Strategy per la protezione dell’ambiente marino; la Strategia europea per la biodiversità fino al 2020.Il progetto si articola in due filoni di attività principali: un’azione capillare di promozione della cultura del volontariato presso giovani ed aziende e lo sviluppo della cittadinanza attiva tramite la realizzazione di una serie di esperienze di citizen science che li vedranno coinvolti sui loro territori.
A questo scopo verranno costituite 6 Zone Attive di Cittadinanza  (ZAC) che opereranno su almeno 6 province del territorio regionale.La ZAC che si è costituita da pochi giorni a Vicenza sarà coordinata da Martina Sartori e Nicolò Grotto, i quali avranno il compito di accogliere i nuovi volontari, e coinvolgerli nell’organizzazione di eventi ed iniziative pensate per lo sviluppo del progetto.
La sede della ZAC di Vicenza è l’ufficio di Legambiente Vicenza presso il centro culturale Porto Burci. È aperta a tutti i volontari e i cittadini tutti i venerdì dalle ore 16 alle ore 18. La ZAC diventerà un luogo di incontro informale e di elaborazione e progettazione collettiva di iniziative volte ad approfondire e sviluppare le tematiche care all’associazione, nello specifico, i temi che coinvolgeranno i volontari saranno la qualità dell’aria, la mobilità sostenibile e la qualità dell’acqua, quest’ultima legata soprattutto all’inquinamento dovuto all’abbandono di rifiuti in particolare materie plastiche.
Due saranno gli obiettivi principali: coinvolgere nuovi volontari giovani (18-35 anni) nelle iniziative già pianificate per il 2019 dall’associazione e avviare un percorso di collaborazione con una o più aziende del territorio per promuovere il volontariato aziendale in campo ambientale.

Per chi fosse interessato a partecipare nei prossimi giorni verranno divulgate maggiori informazioni, inoltre potete presentare le vostre proposte direttamente presso il nostro ufficio durante gli orari di apertura della ZAC.Nicolò e Martina vi aspettano!

 

Martina Sartori

Share


Posted 14 Febbraio 2019 by Festambiente in category "Senza categoria