dicembre 19

Progetto Rugiada – Viaggio a Chernobyl

A seguito del viaggio umanitario appena compiuto in Bielorussia, segnaliamo alcuni articoli di sintesi per riportare l’attenzione sul Progetto Rugiada, che continua il suo percorso e dimostra una volta di più la sua validità e la sua attualità:

Viaggio a Chernobyl, di Angelo Gentili – segreteria nazionale Legambiente, responsabile Progetto Rugiada

– Aggiornamenti sul sito Legambiente Solidarietà

Ricordiamo, inoltre, che è possibile “adottare” il risanamento di un bambino/ragazzo presso il centro di Nadiesda versando una somma (deducibile dal reddito), secondo gli estremi riportati qui.

Share
dicembre 1

Il Progetto Rugiada di Legambiente

Attraverso il “Progetto Rugiada”, Legambiente dà sostegno a chi risiede nelle realtà rurali fortemente contaminate della Bielorussia

Oltre 5 milioni di persone, tra Russia, Ucraina e Bielorussia, vivono ancora in zone contaminate dal fallout radioattivo

A partire dal 2007, Legambiente Solidarietà e i Circoli locali dell’Emilia-Romagna portano avanti il “Progetto Rugiada”, che mira all’accoglienza dei bambini residenti in villaggi rurali del sud della Bielorussia, nelle zone contaminate a causa del più grave disastro nucleare che nel 1986 colpì la tristemente nota centrale di Chernobyl.

A differenza dei precedenti programmi di ospitalità in Italia, il “Progetto Rugiada” si realizza in un centro che sorge in Bielorussia all’interno di un’area non contaminata (certificata dalle misurazioni effettuate dall’ARPA Emilia-Romagna), ottenendo così gli stessi risultati sulla salute dei bambini di un soggiorno all’estero. Il centro, inoltre, è stato costruito con criteri ambientali che si sposano con l’essere e l’agire di Legambiente: efficienza energetica, riscaldamento a biomasse, pannelli solari per la produzione di acqua calda, riciclo dei rifiuti, coltivazione biologica per ortaggi, vegetali e frutta per il consumo interno.

Continue reading

Share
Category: NO al nucleare | Commenti disabilitati su Il Progetto Rugiada di Legambiente