LEGAMBIENTE VICENZA SOSTIENE LA PETIZIONE #ItaliaRipensaci

 
Nell’ambito della Campagna “Italia Ripensaci” tra le iniziative a sostegno del “Trattato di messa al bando delle armi nucleari” firmato all’ONU  il 7.07.2017, MIR/IFOR di Vicenza, Casa Per la Pace di Vicenza, ha organizzato due iniziative.
La prima è una raccolta firme a sostegno del Trattato da inoltrare ai decisori politici: Legambiente Vicenza con altre associazioni vicentine sta sostenendo tale raccolta firme.“Noi, Cittadine e Cittadini italiani, chiediamo al Governo Italiano che ripensi la propria posizione e lo incoraggiamo a firmare e ratificare il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari.Decine di Stati di tutto il Mondo si stanno unendo alla firma e ratifica del Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari, adottato dalle Nazioni Unite il 7 luglio 2017 con 122 voti a favore , 1 contrario e 1 astenuto. Il Governo Italiano ha finora dichiarato che non firmerà questo Trattato.”Le associazioni vicentine sostenitrici della Campagna sono:

MIR/IFOR di Vicenza, Casa Per la Pace di Vicenza, Movimento Nonviolento, ACLI di Vicenza, Circolo ACLI di Zugliano, Libera (Presidio di Vicenza), ANPI Vicenza, Beati i costruttori di Pace, Commissione Giustizia e pace della Famiglia dei Servi di Maria, Alternativa Nord/Sud per il XXI secolo, Maninpasta – cooperativa sociale di Vicenza, Coordinamento dei Comitati Cittadini, Associazione Papa Giovanni XXIII, Cristiani per la Pace, Movimento gocce di giustizia di Vicenza, Commissione diocesana per la Pastorale Sociale: Lavoro, Giustizia e Pace, Salvaguardia del Creato, Legambiente Vicenza, CGIL Vicenza.

I soci e simpatizzanti interessati a firmare la petizione, che verrà consegnata ai rappresentanti politici a fine gennaio, sono invitati a recarsi presso la sede di Legambiente Vicenza in Piazzale Giusti, 23 a Vicenza, orientativamente nel pomeriggio o concordando un appuntamento telefonicamente o tramite email ai seguenti recapiti:  legambientevicenza@gmail.com – 0444 729001.

La seconda iniziativa è un appello rivolto ai consiglieri comunali per inserire nell’o.d.g. del consiglio un punto a sostegno del Trattato, da inoltrare al Presidente del Consiglio, al Parlamento e al Senato.
Tale appello ha fatto sì che il 13 dicembre scorso fosse presentata la mozione “Italia Ripensaci” al Presidente del Consiglio Comunale di Vicenza da parte di quattro consiglieri comunali (Giacomo Possamai, Sandro Pupillo, Daniele Ferrarin, Valentina Dovigo):

“IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

ad aderire alla Campagna “Italia Ripensaci”, promossa dalla Rete Italiana per il Disarmo e dalla Campagna Senzatomica, controfirmando il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari, come importante atto simbolico di sostegno al percorso multilaterale di disarmo nucleare e a dare disposizione agli uffici competenti per la trasmissione di questa decisione al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale per incoraggiarli a rivedere la posizione finora espressa e giungere alla firma e ratifica da parte dell’Italia del Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari.”

Ciò significa che è stata avviata una procedura che parte dalla discussione in Commissione e poi verrà portata alla discussione in Consiglio Comunale.

Per chi desidera avere ulteriori Informazioni può consultare:

disarmo.org/ican dove si può scaricare un libretto informativo sulla campagna “Italia Ripensaci”;
italiaripensaci.wordpress.com;
www.icanw.org;
http://www.senzatomica.it/;

Altri contatti utili su Vicenza per poter firmare, diffondere, conoscere e rimanere aggiornati su iniziative simili, prendere parte o organizzare banchetti di raccolta firma:

Casa per la Pace 0444-327395 casaperlapace@gmail.com

Francesco Ambrosi 335-6429807 mirifor.vi@gmail.com

Fabio Zancan 328-1080052 italiaripensaci@gmail.com

 

Alessandra Pepe

Share


Posted 11 gennaio 2018 by Festambiente in category "NO al nucleare