giugno 8

ESPERIENZE FORTI A FESTAMBIENTE

«Un’estate diversa, all’insegna del tempo da dedicare agli altri e della possibilità di imparare cose nuove: Esperienze Forti è un’occasione straordinaria per tutti i ragazzi vicentini che hanno tra i 15 e i 22 anni. Sono più di cento i giovani che nel 2016 hanno partecipato alla prima edizione in città di Vicenza ed è stato grazie al loro entusiasmo che abbiamo deciso di riproporre l’iniziativa anche quest’anno. Tanti di quei ragazzi fanno ancora oggi i volontari all’interno delle strutture che li hanno ospitati l’ultima estate: è probabilmente questo il frutto più bello del lavoro dello scorso anno, perché significa che quell’esperienza non si è conclusa nelle 2/3 settimane estive, lasciando invece un segno e aprendo nuovi orizzonti. Ed è proprio questo l’obiettivo che ci poniamo con Esperienze Forti

 

Queste le parole con cui il Consigliere alle Politiche Giovanili del Comune di Vicenza, Giacomo Possamai, ha commentato la prima edizione del progetto “Esperienze Forti”, realizzato dal Centro Vicentino di Solidarietà CE.I.S. e dal Comune di Vicenza – Ufficio Politiche Giovanili. L’anno 2016 ha dato il via a questo importante percorso che dà energie nuove alle associazioni del territorio e che ha già cominciato a dare i suoi frutti. Per quest’anno, insieme a Legambiente Vicenza, aderiscono Lumen Festival/Ass. Parrock; Biblioteca Civica Bertoliana; London School Scuola Bortolan; Società Musica Variabile; Agape Soc. Coop Sociale; La Fraglia Soc. Coop Sociale; Fondazione Ferruccio Poli Onlus ANFFAS Vicenza; Caritas Diocesana Vicentina; Cooperativa M25 Club 16:00 – Gruppo di Tempo Libero per Persone con Disabilità; IPAB di Vicenza, ASSO.GE.VI; Cosmo Scs; Coop il Mosaico; La Piccionaia Scs; Cooperativa Sociale Alinsieme; Centro Sportivo Italiano Comitato Provinciale di Vicenza.

Per ulteriori informazioni vai alla pagina facebook del progetto o clicca qui.

Share
Category: Senza categoria | Commenti disabilitati su ESPERIENZE FORTI A FESTAMBIENTE
giugno 8

PROGETTI PER BILANCIO PARTECIPATIVO 2017

Sono usciti sul sito del Comune di Vicenza, i progetti ammessi al voto nell’ambito del Bilancio Partecipativo 2017. Quest’anno le risorse destinate saranno 400.000 euro, 100.000 in più rispetto all’anno scorso. C’è tempo fino a giovedì 15 giugno per votare. Tra i progetti ce ne sono 5 che secondo noi meritano attenzione dal punto di vista ambientale e sociale.

In particolare il progetto n° 2 ripropone, per il secondo anno, la realizzazione di alcuni piccoli interventi che possano portare alla creazione di un Parco Agro-Forestale a pochi minuti dal centro di Vicenza. Il Bosco di Carpaneda, nato con una funzione ricreativa, risulta oggi pressoché inutilizzato sotto questo profilo. Per ridare senso a questo patrimonio della collettività è stato pensato un intervento di riassetto e riorientamento delle sue funzioni, pensando anche alle potenzialità ambientali, didattiche e sportive. Il bosco è parte di uno spazio rurale fortemente caratterizzato nella prospettiva di una “cintura verde” periurbana.

 

Ecco i link ai progetti secondo noi più “verdi” tra quelli proposti:

Una volta presa visione dei progetti, e scelto il proprio preferito, è possibile esprimere la propria preferenza sul sito del comune all’indirizzo internet: https://www.comune.vicenza.it/servizi/bilpart2017/index.php

Share
Category: Sosteniamo & Partecipiamo | Commenti disabilitati su PROGETTI PER BILANCIO PARTECIPATIVO 2017
giugno 8

VESTIRE ECO-BIO

“Vestire Eco-Bio” è una piccolissima realtà sartoriale (ditta individuale) del Padovano, che confeziona in proprio, partendo dai filati o da tessuti lavorati in Italia, biancheria intima e capi di abbigliamento con fibre tessili naturali e, ove possibile, certificate G.O.T.S. (da agricoltura biologica, etiche ed ecologiche). Presentano abbigliamento e intimo per uomo, donna e bambino in Cotone, Lana e Lino certificati GOTS, in Bambù, in pura Canapa naturale e in Ramie (ortica). Propongono anche calzetteria in cotone biologico, canapa europea e lino biologico.

L’azienda è nata dall’esperienza di Fiorenza Fiorasi, che fino a 20 anni fa faceva la sarta. Nel corso del tempo, racconta, ha visto sparire tutta una serie di prodotti di sartoria e merceria, soppiantati dal mercato cinese. Ha deciso così che, per rimanere legati alla tradizione e alla qualità, l’unico modo era scegliere da sé le materie prime e produrre con le proprie mani. È partita, insieme al marito, grazie all’appoggio di gruppi di acquisto solidale di Este (PD), per arrivare poi all’esperienza del presidio “No DalMolin”, dove ha ricevuto l’aiuto e il sostegno che l’hanno fatta crescere e che le hanno permesso di partecipare all’attuale “Mercato Genuino ai Ferrovieri”.

Fiorenza e il marito lavorano nel loro piccolo laboratorio, continuano a studiare nuove tipologie di filato, di tessuto e di colorazione e hanno un occhio di riguardo per le realtà storiche locali che per tantissimi anni hanno lavorato nel settore e che secondo loro vanno aiutate e tutelate. Maglifici sempre più in difficoltà a causa di un mercato che non lascia molto spazio all’artigianato e alla qualità, legata al territorio.

 

Per qualsiasi informazione o curiosità ecco i riferimenti dell’azienda:

VESTIRE ECO-BIO di Fiorasi Fiorenza

Via Arzarello, 22 – 35040 Megliadino San Fidenzio (PD)

Tel 0429.89522

E-mail: arzarello22@gmail.com

E la pagina facebook alla quale potete trovarli:
https://www.facebook.com/vestire.eco.bio

Share
Category: Mercatini Biologici | Commenti disabilitati su VESTIRE ECO-BIO
maggio 12

CONTINUA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FIRME DI LEGAMBIENTE CONTRO L’INQUINAMENTO DA PFAS IL 14 MAGGIO CI SARÀ LA SECONDA EDIZIONE DELLA MARCIA DEI pFIORI!

La campagna #BASTAPFAS organizzata da Legambiente Veneto e dal Coordinamento Acqua Libera dai PFAS, è in piena attività: decine gli appuntamenti previsti per i prossimi due mesi organizzati su tutto il territorio interessato a supporto della raccolta firme per la petizione #BASTAPFAS!
Con questa petizione si chiede al Ministero della Salute e al Ministero dell’Ambiente una legge che imponga limiti ai PFAS nelle falde e limiti allo scarico che siano uniformati ai valori più restrittivi vigenti. Inoltre si chiede al Presidente della Giunta Regionale del Veneto che gli acquedotti contaminati dalla presenza di PFAS vengano urgentemente allacciati a fonti di approvvigionamento non inquinate. Continue reading

Share
Category: Inquinamento e rifiuti | Commenti disabilitati su CONTINUA LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FIRME DI LEGAMBIENTE CONTRO L’INQUINAMENTO DA PFAS IL 14 MAGGIO CI SARÀ LA SECONDA EDIZIONE DELLA MARCIA DEI pFIORI!
maggio 12

Progetto CAPTOR – I sensori stanno arrivando!

I primi mesi del 2017 hanno visto CAPTOR, il progetto europeo di monitoraggio dell’ozono troposferico in ambiente rurale, procedere e svilupparsi. Numerose sono state le candidature ricevute da parte di cittadini della provincia di Vicenza che hanno messo a disposizione la loro abitazione per ospitare i sensori.
In questi giorni sono state selezionate le domande da Legambiente nazionale che, insieme ai tecnici dell’Università di Barcellona, ha scelto i possibili volontari che potranno partecipare al progetto, sulla base delle caratteristiche dei luoghi ritenuti più idonei.

I sensori che verranno distribuiti sul territorio della provincia di Vicenza saranno 4, un quinto sensore verrà installato presso una delle centraline ARPAV di Vicenza, dove vi rimarrà per tutta la durata del monitoraggio. Nei prossimi giorni verranno effettuati dei sopralluoghi da Legambiente Vicenza per verificare l’idoneità e confermare quindi i luoghi di installazione..
Attualmente le località selezionate comprendono i comuni di Albettone, Arcugnano, Barbarano Vicentino e Bolzano Vicentino, ma solo nelle prossime settimane si avrà la conferma.

L’arrivo degli strumenti è previsto per la seconda metà di maggio. Seguiranno 10 giorni di taratura degli stessi, per poi dare avvio al vero e proprio monitoraggio dell’ozono troposferico.

Share
Category: Nostre iniziative | Commenti disabilitati su Progetto CAPTOR – I sensori stanno arrivando!