Festa del tesseramento 2017

tesseramento

La Festa del Tesseramento sarà il 4 dicembre alle ore 18.00 presso il Polo Giovani B55!
(contrà Barche, 55 – Vicenza)

E’ già il terzo anno che organizziamo questa OCCASIONE CONVIVIALE in modo da trovarci tutti: soci, amici e simpatizzanti per fare un breve riassunto sull’anno trascorso, trasmettere la nostra voglia di cambiamento e illustrare il nostro impegno nell’ambito dell’attività tradizionale di Legambiente e non solo.
Vi aspettiamo per un Aperitivo con Buffet offerto, ci sarà la possibilità di tesserarsi e anche di acquistare i panettoni (con gocce di cioccolato o con uvetta e zibibbo) che la pasticceria siciliana Fiasconaro ha realizzato appositamente per Legambiente.

Sarà possibile anche acquistare un pacco tesseramento speciale con, oltre alla tessera 2017, numerosi gadget annessi!

Category: Tesseramento | Commenti disabilitati su Festa del tesseramento 2017

Inaugurazione mostra “Mostri senza testa” 04.12.16 @Polo B55

logo ABBATTIAMO GLI ABUSI!

Il 4 dicembre, alle ore 10.30, presso il Polo Giovani B55 (contrà Barche 55, Vicenza), verrà inaugurata la mostra “MOSTRI SENZA TESTA“, organizzata da Legambiente Vicenza, in collaborazione con Italia Nostra: i ragazzi della quarta D Liceo artistico Boscardin, guidati dalla professoressa Claudia Rancati e con il coordinamento della professoressa Maria Baldisserotto, hanno rappresentato, ciascuno a proprio modo, l’impatto paesaggistico che l’imponente edificio ha determinato su uno scorcio della città, che dalla riviera Berica dà al centro storico.
Il progetto è diventato un’attività di alternanza scuola-lavoro che darà la possibilità agli studenti di mettere in atto pratiche didattiche innovative. Ogni pomeriggio, dalle 15 alle 19, gli alunni saranno impegnati come guide alla mostra. Le visite saranno aperte quindi tutti i pomeriggi e di domenica, anche la mattina, dalle 9 alle 13, fino all’11 dicembre. L’8 dicembre la mostra resterà chiusa.
Scarica il volantino della mostra

Category: ABBATTIAMO GLI ABUSI!, Home | Commenti disabilitati su Inaugurazione mostra “Mostri senza testa” 04.12.16 @Polo B55

Ecosistema Urbano 2016, è l’aria a rendere Vicenza una città meno vivibile

Presentata ieri la 23° edizione di Ecosistema Urbano: Vicenza molto penalizzata per la qualità dell’aria; bene invece rifiuti, energia e ciclabilità
–>scarica il comunicato in formato pdf

Anche quest’anno ritorna l’appuntamento con “Ecosistema urbano XXIII”, il rapporto di Legambiente che indaga il grado di vivibilità delle nostre città e riflette le azioni che ogni anno vengono messe in atto per migliorarne la sostenibilità.

Sono stati considerati 17 indicatori che permettono di valutare la situazione analizzando i dati del 2015 in riferimento alla qualità dell’aria, gestione delle acque, produzione e raccolta dei rifiuti, la mobilità (pubblica e privata) ed infine i consumi e le fonti energetiche.

Vicenza, che l’anno scorso vedeva un buon posizionamento basato sui dati del 2014 (anno in cui l’alta piovosità ha abbassato sensibilmente i valori degli inquinanti atmosferici), retrocede di molte posizioni nella classifica passando dal 46° posto all’80°, sulle 104 province italiane.

Il peggioramento è determinato principalmente dalla situazione della qualità dell’aria, il 23% dell’indice finale infatti è basato su questi indici e le alte concentrazioni del biossido di Azoto (NO2), del PM10 e soprattutto dell’ozono sono in gran parte le responsabili di un abbassamento della qualità della vita nel nostro territorio. Non a caso quest’anno Legambiente, in collaborazione con diverse università ed altre associazioni in 8 paesi europei, ha dato avvio al progetto europeo CAPTOR per il monitoraggio dell’ozono troposferico nella nostra provincia con un’attività di citizen science.

Nel rapporto si può notare come la gestione dell’acqua presenti una riduzione del consumi idrici domestici che passano dai 161 ai 144 litri/abitante, un miglioramento nella capacità di depurazione (dal 92 al 96%), ma contemporaneamente anche un peggioramento nella dispersione della rete idrica, che passa dal 19,1 al 21,4%.

Sono sicuramente positivi i risultati nel campo della raccolta e gestione dei rifiuti: Vicenza passa dai 604 ai 584,7 kg/abitante nella produzione dei rifiuti urbani, ma soprattutto aumenta considerevolmente la raccolta differenziata, che passa dal 62 al 69,7%, merito soprattutto dell’introduzione della raccolta porta a porta in nuove aree della città.

Resta sempre problematica la gestione della mobilità, in una città che fatica a liberarsi dal traffico e a vincere l‘inerzia culturale dell’uso dell’inquinante mezzo a motore privato. Aumenta infatti il tasso di motorizzazione da 59 a 60 automobili ogni 100 abitanti ed aumentano gli incidenti stradali (da 5,28 a 5,34 vittime ogni 100.000 abitanti), mentre rimane invariato il modal share: la percentuale di spostamenti privati motorizzati (auto e moto) sul totale rimane invariata al 76% già da tre anni.
Non possiamo nemmeno interpretare in maniera positiva l’aumento di passeggeri nel trasporto pubblico (che passano da 43 a 46 viaggi/abitante), visto che va di pari passo alla riduzione da 22 a 21 dei Km percorsi da ogni vettura pubblica per abitante. Infine, mentre rimane invariata la superficie delle isole pedonali, finalmente si comincia a vedere un positivo lavoro sulla ciclabilità, con un aumento della lunghezza pro-capite delle piste ciclabili dai 12,39 ai 12,79 metri.

È infine positivo assistere ad un piccolo aumento della presenza di pannelli fotovoltaici sulle strutture pubbliche passato dai 10,04 ai 10,09 Kw ogni 1.000 abitanti.

Si può dire, in conclusione, che questa è l’immagine di una Vicenza che, anche se avanza in alcuni settori, non riesce a migliorare la propria vivibilità in termini complessivi. Fatica infatti a liberarsi dal traffico motorizzato, pur con positivi segnali legati alla promozione dell’uso delle bici e delle pedonalizzazione. Se la città non investe però nel trasporto pubblico perde facilmente contro l’inerzia culturale dell’uso del mezzo privato. Anche per questo il capoluogo non riesce a trovare soluzioni strutturali all’emergenza smog, ambito nel quale è importante sottolineare come l’industria e le combustioni domestiche per il riscaldamento (specialmente le “stufe e cucine economiche”) influiscono altrettanto pesantemente.
Vicenza si muove nella direzione giusta in altri aspetti: gli incrementi nel reparto rifiuti rispecchiano un impegno da parte dell’amministrazione e dei cittadini, così come danno fiducia i primi dati sulle energie rinnovabili, ma questo non basta a rendere Vicenza una città più vivibile e la iscrivono in una tendenza peraltro in linea con altre città venete, come Verona e Venezia, che si trovano a perdere ancor più posizioni.
Di seguito l’evoluzione degli indicatori nella città di Vicenza negli ultimi 5 anni
cattura
Il dossier Completo qui: http://www.legambiente.it/contenuti/dossier/ecosistema-urbano-2016

Category: Ecosistema Urbano | Commenti disabilitati su Ecosistema Urbano 2016, è l’aria a rendere Vicenza una città meno vivibile

una MOSTRA su BORGO BERGA degli alunni dell’istituto Boscardin

Dal 4 dicembre all’11 dicembre, al Polo Giovani B55 (info qui su come raggiungerlo) sarà possibile visitare la mostra delle opere realizzate degli studenti dell’istituto Boscardin di Vicenza su Borgo Berga.
logo ABBATTIAMO GLI ABUSI!
La mostra è organizzata da Legambiente Vicenza, in collaborazione con Italia Nostra. I ragazzi hanno rappresentato, ciascuno a proprio modo, l’impatto paesaggistico che l’imponente edificio ha determinato su uno scorcio della città, che dalla riviera Berica dà al centro storico. Si tratta di un vero e proprio ecomostro, realizzato in netto contrasto con il contesto urbano adiacente, basti pensare a quanto vicine siano la villa “La Rotonda” del Palladio e la villa “Valmarana ai Nani”.
Il progetto è diventato un’attività di alternanza scuola-lavoro che darà la possibilità agli studenti di mettere in atto pratiche didattiche innovative. Ogni pomeriggio, dalle 15 alle 19, gli alunni saranno impegnati come guide alla mostra. Le visite saranno aperte quindi tutti i pomeriggi e di domenica, anche la mattina, fino all’11 dicembre. L’8 dicembre la mostra resterà chiusa.

Category: Nostre iniziative | Commenti disabilitati su una MOSTRA su BORGO BERGA degli alunni dell’istituto Boscardin

FESTA DELL’ALBERO 2016

Legambiente Vicenza sta organizzando, in occasione della Festa dell’Albero 2016, alcune iniziative con gli alunni della scuola primaria Giovanni XXIII di via Faccio (Vicenza). La festa, che è nazionale, viene celebrata ogni anno il 21 novembre.

Quest’anno il tema portante della festa, scelto da Legambiente Nazionale, è il “consumo di suolo”. Celebrare gli alberi quindi per questa edizione è ancora più importante, in quanto sono proprio loro l’alternativa ad un uso del suolo sempre più sconsiderato, che ci sta togliendo dei preziosi alleati per rendere migliore la qualità dell’aria che respiriamo e che allo stesso tempo ci rende più fragili ed esposti a rischi di carattere idrogeologico.
Per questo lo slogan “Ti abbraccio, mi abbracci” sta a significare che sono gli alberi i primi ad avere cura di noi, come vogliamo ricambiare questa preziosa premura?

Gli anni precedenti il nostro circolo ha organizzato, con gli alunni delle scuole elementari, la recita di una poesia intorno agli alberi più anziani della scuola. Il momento più emozionante è l’abbraccio agli alberi fatto in gruppo. Per i bambini è una cosa naturale, visto che loro il contatto con la natura non l’hanno mai perso.
L’anno scorso abbiamo coinvolto anche i volontari di Arciragazzi Vicenza, che hanno realizzato giochi e laboratori con i bambini sul tema degli alberi e del clima.

Sono in corso di definizione i dettagli della giornata per questa edizione. Saremo in grado di renderli disponibili presto dal nostro sito e dalla nostra pagina facebook.

Category: Festa dell'Albero | Commenti disabilitati su FESTA DELL’ALBERO 2016